Programma

Giovedì 4 Ottobre

18:00 - PALCO BIBLIOTECA - Saluti di apertura. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
18:30 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "Addio fantasmi". Annalena Benini dialoga con l'autrice Nadia Terranova. Letture di Tania Garribba
Addio fantasmi di Nadia Terranova (Einaudi 2018)
Ida è appena sbarcata a Messina, la sua città natale: la madre l’ha richiamata in vista della ristrutturazione dell’appartamento di famiglia, che vuole mettere in vendita. Circondata di nuovo dagli oggetti di sempre, di fronte ai quali deve scegliere che cosa tenere e che cosa buttare, Ida è costretta a fare i conti con il trauma che l’ha segnata quando era appena un’adolescente. Ventitré anni prima suo padre è scomparso. Non è morto, semplicemente è diventato, da un giorno all’altro, assente. Su quella perdita si sono imperniati i silenzi con la madre, il senso di un’identità fondata sull’anomalia, persino il rapporto con un marito, rimasto a Roma, con cui lei non vuole parlare se non attraverso brevi sms, almeno finché sono distanti. Specchiandosi nel vuoto del corpo paterno, svanito e mai ritrovato, è cresciuto anche il corpo di Ida, diventata donna nel dominio della paura e nel sospetto verso ogni forma di desiderio. Ma oggi, fra insonnie allucinate e strazianti ricordi, deve trovare un modo per elaborare il lutto e far uscire il padre di scena.
Annalena Benini, nata a Ferrara nel 1975, laureata in Legge, è al Foglio dal 2001. Scrive di costume, di persone, di libri e di quello che succede. Cura per il Foglio un inserto settimanale, Il Figlio, che esce ogni venerdì. Vive a Roma, è sposata e ha due figli.
Nadia Terranova, nata a Messina nel 1978, è laureata in filosofia, dottorata in storia moderna e vive a Roma. Collabora con diverse testate tra cui IL del Sole 24 ore, Internazionale e il Foglio, ed è docente alla Scuola del libro di Roma. Per ragazzi ha pubblicato “Caro diario ti scrivo…” Sonda, 2011; “Bruno il bambino che imparò a volare” Orecchio Acerbo, 2012; “Storia d’agosto, di Agata e d’inchiostro” Sonda, 2012; “Le mille e una notte” laNuovaFrontiera jr, 2013; “Le nuvole per terra” Einaudi Ragazzi, 2015, “Casca il mondo” Oscar Primi Junior, Mondadori.  A gennaio 2015 è uscito il suo romanzo d’esordio “Gli anni al contrario” Einaudi; vincitore dei premi Brancati, Fiesole, Grotte della Gurfa, Bagutta Opera Prima, Viadana e Viadana Giovani, e del premio italo-americano The Bridge Award per la narrativa.
19:30 - PALCO BIBLIOTECA - Ritratto di Signora. Laura Orvieto secondo Carola Susani. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
Laura Cantoni Orvieto (1876-1953)
Scrittrice ebrea italiana la sua opera di maggior successo, tradotta in molte lingue ed ancora oggi ristampata. Le Storie del mondo costituivano un progetto editoriale di ampio respiro, che comprendeva i volumi dedicati al mondo classico romano Storie della storia del mondo.
Carola Susani
Nata a Marostica (Vicenza) nel 1965. Nel 1995 è uscito il suo primo romanzo, Il libro di Teresa (Giunti), nel 1998 La terra dei dinosauri (Feltrinelli). Con Feltrinelli ha inoltre pubblicato i romanzi per ragazzi Il licantropo (2002) e Cola Pesce (2004). Nel 2005 per Gaffi è uscito Rospo, raccolta di due radiodrammi. Nel 2006 minimum fax ha pubblicato la sua raccolta di racconti Pecore vive, selezione al Premio Strega 2007. Per Laterza è uscito nel 2008, nella collana Contromano, L’Infanzia è un terremoto, e per Feltrinelli, nel 2009, Mamma o non mamma, scritto insieme a Elena Stancanelli. Nel 2012 minimum fax ha pubblicato il suo romanzo Eravamo bambini abbastanza. Negli ultimi anni si è dedicata alla letteratura per bambini e ragazzi pubblicando per la Nuova Frontiera: Miti Romani, Eneide, Odissea e Susan la Piratessa per Laterza. Da anni partecipa come docente ai laboratori di lettura e scrittura che organizza minimum fax.
20:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "La festa nera". Simonetta Sciandivasci dialoga con l'autrice Violetta Bellocchio. Letture di Tania Garribba
La festa nera di Violetta Bellocchio (Chiarelettere, 2018)
Dopo un terribile caso di shaming che li ha quasi distrutti, Misha, Nicola e Ali tornano dietro la macchina da presa per raccontare il mondo in cui sopravvivono. Sono reporter, ma soprattutto sono ragazzi. Nell’Italia del futuro, fare documentari è un lavoro socialmente utile, l’ultimo stadio di un’umanità che ha scelto il tracollo come aspirazione esistenziale. L’unica via di fuga è la Val Trebbia, culla di nuove comunità autarchiche.
Violetta Bellocchio ha pubblicato con Mondadori i romanzi Mi chiamo Sara vuol dire principessa (2017), Sono io che me ne vado (2009) e Il corpo non dimentica (2014). Ha fondato la rivista online “Abbiamo le prove”, un contenitore di storie non fiction scritte da donne italiane, da cui nasce l’antologia Quello che hai amato, in libreria per Utet da settembre 2015. Collabora con Internazionale, Futura (newsletter del Corriere della Sera), Rolling Stone, Pagina 99.
Simonetta Sciandivasci
Nata a Tricarico nel 1985 e cresciuta tra Matera e Ferrandina, ora vive a Roma, senza patente. Libri, uno: La Domenica Lasciami Sola (Baldini&Castoldi, 2014). Scrive su Il Foglio, Linkiesta, Rolling Stone, La Verità. È redattrice di Nuovi Argomenti. 
Tanto vale vivere.
21:00 - PALCO BIBLIOTECA - Ritratto di Signora. Jane Eyre secondo Elena Stancanelli. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
Jane Eyre
Originariamente pubblicato col titolo di Jane Eyre: An Autobiography è un romanzo di formazione della scrittrice inglese Charlotte Brontë e rivelatosi come il capolavoro della scrittrice inglese.
Elena Stancanelli
Nata a Firenze nel 1965. È autrice di romanzi e racconti. Tra i romanzi: Benzina (Einaudi, 1998; premio Giuseppe Berto), da cui è tratto l’omonimo film del 2001, diretto da Monica Stambrini; Le attrici (Einaudi, 2001); Firenze da piccola (Laterza, 2006); Mamma o non Mamma con Carola Susani (Feltrinelli, 2009) e Un uomo giusto (Einaudi, 2011). I suoi racconti sono pubblicati su riviste come “Max”, “Amica”, “Gulliver”, “Tutte Storie”, “Cosmopolitan”, “Marie Claire”. Collabora inoltre con diversi quotidiani tra i quali “la Repubblica”, “il manifesto” e “L’Unità”.
21:30 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "Più veloce dell'ombra". Carola Susani dialoga con l'autrice Federica Tuzi. Letture di Liliana Donna Fiorelli
Più veloce dell’ombra di Federica Tuzi (Fandango 2018)
Anni Ottanta: il regno dei paninari, delle griffe, delle diete affamanti e dell’aerobica di Jane Fonda. In un villaggio residenziale della periferia bene di Torino vive Alessandra, figlia grassottella di una coppia di bellissimi, piena di tic e senza un amico, mangiatrice compulsiva perennemente a dieta. Ale si aggira fra l’ippodromo e la stazione di Porta Nuova, un centro sportivo e un ristorante per cerimonie. Cosa cerca? Prima di tutto il cibo e poi un flipper con cui sbaragliare la solitudine e un grande amore che ha molti visi ma ogni volta lo stesso nome: Elena. Ad aspettarla a casa, con un velo di preoccupazione, i suoi genitori che sono due supereroi delle serie tv: il padre è come Magnum P.I., bello e scanzonato, o almeno lo era, la madre è una Charlie’s Angel che si affanna nel tentativo di risolvere il rebus della vita perfetta, ossessionata dal fitness e guru della Weight Watchers. E poi c’è la nonna, che ha pronto un cambio nell’armadio per quando finirà all’ospedale, e un nonno che non ha mai conosciuto e che Ale cerca in tutti i vecchi che incontra. Alla fine arriva Frida, un cucciolo di cane, indipendente e ribelle come lei, che a poco a poco le insegna cos’è un legame.
22:30 - PALCO BIBLIOTECA - Diana Tejera canta Patrizia Cavalli. Letture di Ondina Quadri

Venerdì 5 Ottobre

18:30 - PALCO BIBLIOTECA - L'arte di perdere... a partire da Elizabeth Bishop. Incontro con Cristina Comencini e Geni Valle, modera Sara De Simone. Letture di Aura Ghezzi
Elizabeth Bishop
Poeta americana (1911-1973) «Arcaicamente nuova» – così l’ha definita Marianne Moore, di cui è ritenuta degna erede –, Elizabeth Bishop è ormai entrata di diritto nel novero dei massimi poeti americani del Novecento, ma non ha perso nulla del suo fascino elusivo. Eterna sfrattata dai Paesi come dagli affetti, ha condotto una vita appartata, itinerante, dalla Nuova Scozia a New York, da Parigi a Key West fino al Brasile. E da questa inappartenenza costitutiva nasce la sua poesia «di immensa discrezione e di immensità discreta» – secondo le ispirate parole di Seamus Heaney –, dove grazie a «una concentrazione perfettamente inutile, dimentica di sé» e a un modo assorto, metodicamente obliquo di ottenere il giusto grado di rifrazione, si accendono visioni capaci di cogliere scorci inediti di quella sostanza surreale che intride la vita quotidiana.
Cristina Comencini
Regista, sceneggiatrice e scrittrice italiana, ha pubblicato: Le pagine strappate, tradotto in Francia (Premio Air Inter 1995), Passione di famiglia che ha ottenuto il Premio Rapallo Opera Prima 1992, Il cappotto del turco (vincitore del Premio Nazionale Alghero Donna di Letteratura e Giornalismo 1997 nella sezione narrativa), Matrioska (2002) finalista al Premio letterario Chianti 2003, La bestia nel cuore (2004), L’illusione del bene, con il quale nel 2008 è stata finalista del premio letterario Premio Bergamo, Lucy, vincitore del Premio Cortina d’Ampezzo nel 2013, Essere vivi (2016), vincitore del Premio Cesare Pavese[4] e del Premio Tropea.[5]
Geni Valle neuropsichiatra infantile e Psicoanalista Didatta, Membro dell’Associazione Italiana di Psicoanalisi.
Sara De Simone
Laureata in Filologia romanza alla Sapienza, è dottoranda in Letterature comparate alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Si occupa di letteratura medievale e di scrittura delle donne (tra cui: Dickinson, Lispector, Ortese, Woolf). Ha approfondito la sua formazione in studi di genere all’Università di Utrecht e all’interno del Laboratorio di studi femministi “Sguardi sulle differenze” di Roma. Fa parte dell’International Network for Comparative Humanities coordinato dall’Università di Princeton. È nel direttivo della Italian Virginia Woolf Society. 
18:30 - PALCO PESARO - Ritratto di Signora. Sylvia Plath secondo Florinda Fiamma. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
19:00 - PALCO PESARO - Ritratto di Signora. Nawal al Sa’dawi secondo inQuiete Teatro. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
19:30 - PALCO BIBLIOTECA - F come Falso. Reading di e con Loredana Lipperini
19:30 - PALCO PESARO - Presentazione del romanzo "Matrigna". Rossella Milone dialogano con l'autrice Teresa Ciabatti. Letture di Aurora Peres
20:30 - PALCO BIBLIOTECA - Ritratto di Signora. Natalia Ginzburg secondo Chiara Valerio. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
20:30 - PALCO PESARO - Presentazione del romanzo "Da un altro mondo". Carola Susani dialoga con l'autrice Evelina Santangelo. Letture di Silvia Gallerano
21:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del libro "Spifferi". Marta Cervino e Laura Fidaleo dialogano con l'autrice Letizia Muratori
21:30 - PALCO PESARO - Presentazione del romanzo "Miden". Teresa Ciabatti dialoga con l'autrice Veronica Raimo. Letture di Carmen Barbieri
22:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del libro "L' inferno è una buona memoria. Visioni da «Le nebbie di Avalon» di Marion Zimmer Bradley". Valerio Magrelli dialoga con l'autrice Michela Murgia. Letture di Silvia Gallerano
23:00 - PALCO BIBLIOTECA - Morgana Party. Presentazione del podcast di Storie libere a cura di Chiara Tagliaferri e Rossana De Michele. Con Michela Murgia e MP5. Accompagnamento musicale di Dj Efee alias Francesca Sulis

Sabato 6 Ottobre

9:30 - ISOLA PEDONALE DEL PIGNETO - Alzati e risplendi. Risveglio Yoga con Guru Jiwan Kaur e Paola Tavella
10:30 - PALCO BIBLIOTECA - Ritratto di Signora. Laudomia Bonanni secondo Giulia Caminito
11:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "Le poche cose certe". Michela Monferrini dialoga con l'autrice Valentina Farinaccio
12:00 - PALCO BIBLIOTECA - I libri e i giorni. Dialogo tra Silvia Avallone e Chiara Gamberale
13:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "Lealtà". Laura Marzi dialoga con l'autrice Letizia Pezzali. Letture di Sylvia De Fanti
14:00 - PALCO BIBLIOTECA - Diamo i numeri! Incontro con l'Osservatorio su uomini e donne nell'editoria
15:00 - PALCO BIBLIOTECA - Educare alla complessità. Discussione con Irene Biemmi, Serena Ballista, Sara Marini. Modera Daniela Tumminello
15:30 - PALCO PESARO - Presentazione del romanzo "L'ultimo spartito di Rossini". Laura Cancellieri dialoga con l'autrice Simona Baldelli. Letture di Aglaia Mora
16:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "Cattiva". Laura Pezzino dialoga con l'autrice Rossella Milone. Letture di Federica Santoro
16:30 - PALCO PESARO - Presentazione del romanzo "Una donna può tutto". Daniela Preziosi dialoga con l'autrice Ritanna Armeni. Letture di Sylvia De Fanti
17:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "La ragazza di Marsiglia". Maria Rosa Cutrufelli dialoga con l'autrice Maria Attanasio. Letture di Aglaia Mora
17:30 - PALCO PESARO - Ritratto di Signora. Joyce Lussu secondo Paola Soriga
18:00 - PALCO BIBLIOTECA - Le parole chiave di Elena Ferrante. Incontro con Tiziana de Rogatis e Isabella Pinto. Letture di Iaia Forte e musiche di Luigi Cinque. In collaborazione con Incontri Festival
18:00 - PALCO PESARO - Presentazione del libro "Buongiorno mezzanotte, torno a casa". Silvia Neonato e Igiaba Scego dialogano con l'autrice Lisa Ginzburg. Letture di Aglaia Mora
19:00 - FIVIZZANO27 - Performance "La voce in una foresta di immagini invisibili" di e con Chiara Guidi
19:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del libro "1938. Storia, racconto, memoria" dialogo tra Igiaba Scego, Viola Di Grado e Vanessa Roghi
19:00 - PALCO PESARO - Presentazione del romanzo "La metà di bosco". Sabina Minardi dialoga con l'autrice Laura Pugno. Letture di Aurora Peres
20:00 - PALCO BIBLIOTECA - Daria Deflorian legge Annie Ernaux
20:00 - PALCO PESARO - Ritratto di Signora. Mary Shelley secondo Silvia Neonato. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
20:30 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del libro "Il catalogo delle donne valorose". Chiara Valerio dialoga con l'autrice Serena Dandini. Traduzione in LIS a cura di Interpreti professioniste affiancate da Interpreti tirocinanti del Corso Interprete del Gruppo SILIS
20:30 - PALCO PESARO - La poesia è viva! Reading con Biancamaria Frabotta, Maria Grazia Calandrone, Sara Ventroni e Giovanna Cristina Vivinetto. Introduce Sara De Simone
21:30 - PALCO BIBLIOTECA - La poesia è viva! Reading con Giulia Anania, Viola Barbara e Francesca Genti. Introduce Sara De Simone
21:30 - PALCO PESARO - Federica Rosellini legge Mariella Mehr. Introduce Monica Pietrangeli
22:30 - PALCO BIBLIOTECA - A partire dal libro #quellavoltache. Reading delle attrici di Dissenso Comune

Domenica 7 Ottobre

9.30 - ISOLA PEDONALE DEL PIGNETO - Alzati e risplendi. Risveglio Yoga con guru Jiwan Kaur e Paola Tavella
10:30 - PALCO BIBLIOTECA - Ritratto di Signora. Ingeborg Bachmann secondo Valeria Viganò
11:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del libro "Rosie e gli scoiattoli di St. James" di e con Simonetta Agnello Hornby, George Hornby e l'illustratrice Mariolina Camilleri
12:00 - PALCO BIBLIOTECA - La gioia di scrivere... a partire da Wislawa Szymborska. Incontro con Vivian Lamarque e Franco Marcoaldi. Modera Sara De Simone
13:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "Dove sei stata". Lara Crinò dialoga con l'autrice Giusi Marchetta. Letture di Ilenia Caleo
14:00 - PALCO BIBLIOTECA - Come nasce Orlando. Incontro con Nadia Fusini e Sara De Simone sul romanzo di Virgina Woolf. Letture di Ilenia Caleo
15:00 - PALCO BIBLIOTECA - "Esordi" a cura della Società Italiana delle Letterate. Carla Fiorentino presenta "Cosa fanno i cucù nelle mezz'ore" e Carolina Orlandi presenta "Se tu potessi vedermi ora". Introduce Alessandra Pigliaru. La sessione Esordi è sponsorizzata da Riccio Capriccio Eco-parrucchieri
16:00 - PALCO BIBLIOTECA - Letture afroitaliane. Dialogo tra Igiaba Scego e Karima Moual
17.00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del libro "Amori comunisti". Alessandra Pigliaru dialoga con l'autrice Luciana Castellina
18:00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione del romanzo "La nuda verità". Emilia Zazza dialoga con l'autrice Gaja Cenciarelli
19:00 - PALCO BIBLIOTECA - L'inchiostro e la vita. Incontro tra Annalena Benini e Maria Rosa Cutrufelli. Introduce e modera Elvira Seminara
19:00 - TUBA - Presentazione del romanzo "Dove mi trovo". Leonardo Colombati dialoga con l'autrice Jhumpa Lahiri
20:00 - PALCO BIBLIOTECA - "Esordi" a cura della Società Italiana delle Letterate. Giorgia Tribuiani presenta "Guasti" e Sara Gamberini presenta "Maestoso è l'abbandono". Introduce Laura Marzi. La sessione Esordi è sponsorizzata da Riccio Capriccio Eco-parrucchieri
21:00 - PALCO BIBLIOTECA - Dora pro nobis. Reading di e con Concita De Gregorio

Spazio bambini e bambine

Sabato 6 Ottobre

10.30 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Laboratorio di lettura e creatività su Frida Kahlo a cura dell'Associazione Le Funambole, dai 4 anni
12.00 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Lettura animata e laboratorio a partire da "Una stanza tutta per me" di e con Serena Ballista, dai 5 anni
15:30 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Nina e i diritti delle donne, presentazione di e con Cecilia D'Elia per bambini e bambine dagli 11 ai 13 anni
16:30 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Presentazione di "Mal di paura" di e con Chiara Ingrao per bambini dai 7 anni in su
17:30 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Alohomora. Laboratorio di narrazione e canto per future maghe e apprendiste streghe, dai 4 anni a cura di Fiona Sansone e Antonia Harper

Domenica 7 Ottobre

10.00 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Presentazione di "Le rime di Mariù" di e con Arianna Giorgia Bonazzi
11.00 - PALCO BIBLIOTECA - Presentazione di "Rosie e gli scoiattoli di St. James" di e con Simonetta Agnello Hornby, George Hornby e Mariolina Camilleri
12.00 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - I vestiti di Henriette: nei panni della prima alpinista della storia. Laboratorio di ritaglio a cura di Francesca Brunetti, dai 7 ai 10 anni
15:30 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Laboratorio di disegno e narrazione a partire da "La ballerina e il marinaio" di e con Giulia Caminito e l'illustratrice Maja Celija
16:30 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Presentazione di "Lina e il canto del mare" di e con Flora Farina e l'illustratrice Laura Riccioli
17.30 - GIARDINO DELLA BIBLIOTECA - Cammina cammina. Laboratorio di narrazione e lettura per viaggiare nella storia delle bambine che attraversano e trasmutano il mondo, a cura di Fiona Sansone e Cora Presezzi, dai 4 anni

Laboratori

Venerdì 5 Ottobre

15.00 - SALA INCONTRI BIBLIOTECA - Stereotipi sessisti nei libri di testo e nella letteratura per l'infanzia: strumenti di analisi e decodifica. A cura di Irene Biemmi. Laboratorio realizzato in collaborazione con Biblioteche di Roma

Sabato 6 Ottobre

11:00 - SPARWASSER- Il tao della scrittura, filosofie orientali applicate alla stesura di un romanzo. A cura di Viola Di Grado. Attività a pagamento

Il laboratorio dura sei ore dalle 11.00 alle 14.00 di sabato e nello stesso orario la domenica per informazioni e iscrizioni inquietefestival@gmail.com

Il programma prevede.

PRIMO GIORNO :

* YUGEN : Dal teatro Noh a Carver, l’arte di nascondere la parte migliore del racconto. Ovvero come modulare il detto e il non detto e imparare a “non dire ma mostrare” (“show don’t tell”).

* MA : La gestione del pieno e del vuoto, della luce e dell’ombra nell’architettura del romanzo per evitare la piattezza o l’eccesso.

* MAKOTO : L’autenticità della voce narrativa dallo shintoismo a Paul Auster. Ovvero come raccontare se stessi parlando di tutt’altro (un vero samurai vive la verità senza doverla esprimere, un vero scrittore la esprime senza doverla vivere).

SECONDO GIORNO :

* MONO NO AWARE : Lo “stupore delle cose” e la costruzione del pathos narrativo da Murasaki Shikibu, prima scrittrice del mondo, a Virginia Woolf.

* WABI SABI : semplicità, fluidità e imperfezione consapevole nell’azione e nei dialoghi. Ovvero come simulare la vita senza annoiare a morte.

* WANG YAN : “dimenticare il linguaggio”, sperimentazione linguistica e sabotaggio delle frasi fatte. Ovvero trovare il proprio sguardo narrativo unico al mondo lontano dalle “trappole per pesci” dello sguardo degli altri.

15.00 - SPARWASSER - Elementi di traduzione transfemminista queer. A cura di Laura Fontanella. Attività a pagamento

Il laboratorio dura sei ore e si svolgerà nelle giornate di sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00. “Elementi di traduzione transfemminista queer” non è un laboratorio da cui aspettarsi risposte ma, al contrario, uno spazio di dibattito in cui lasciar emergere domande, dilemmi, enigmi e grattacapi.

La prima parte del corso intende soffermarsi su questioni teoriche generatesi a partire dall’unione di due discipline: gli studi di genere e quelli traduttologici. Esponendo le idee, gli approcci e i metodi delle femministe canadesi del Quebec degli anni 70 e 80, osserveremo alcuni esempi di traduzione femminista per poi metterci direttamente alla prova. Come tradurre un testo inglese in italiano conservandone i contenuti e i significati femministi? Come preservare l’identità della donna, i suoi desideri, la sua forza e il suo potere, attraverso la traduzione?

La seconda parte del corso intende inserire in campo ulteriori elementi: le soggettività lgbitq*.
Quali saranno le differenze in ambito teorico e pratico tra una traduzione femminista e una traduzione transfemminista queer? Come fare, concretamente, per far emergere in un testo tradotto la presenza, ad esempio, delle soggettività trans, lesbiche, non binarie? Di quali strumenti linguistici è necessario dotarsi per fare in modo che tutte le soggettività oppresse trovino spazio, voce e visibilità nel testo fonte e in quello d’arrivo? Dopo aver esposto alcune delle teorie formulatesi in risposta a questi quesiti, proveremo, ancora una volta a confrontarci in prima persona con alcuni testi reali, selezionati appositamente.

Di seguito, una lista dei testi che, seppur in parte, proveremo a tradurre:

·       Alison Bechdel, Dykes (graphic novel)

·       A.K. Summers, Pregnant butch (graphic novel)

·       Virginia Woolf, Orlando (narrativa)

·       Jeffrey Eugenides, Middlesex (narrativa)

·       Leslie Feinberg, Stone butch blues (narrativa)

·       Janette Winterson, Oranges are not the only fruit (narrativa)

·       Andre Aciman, Call me by your name (narrativa)

·       Nikita Gill, Your soul is a river (poesia)

·       Rupi Kaur, Milk and honey, The Sun and her flower (poesia)

·       Joanna Hoffman, Running for trap doors (poesia)

N.B. La lista può essere soggetta a modificazioni. Tuttavia, tutti i testi presi in esame saranno di peculiare interesse da un punto di vista sia di genere sia traduttivo.

Le lezioni verranno tenute da Laura Fontanella, Dottoressa in Lingue e letterature europee ed extraeuropee, laureata presso l’Università Statale di Milano con la tesi di ricerca magistrale intitolata “Traduzione e genere: approcci femministi, transfemministi queer e postcoloniali”. 

17:00 - SALA INCONTRI BIBLIOTECA - Ascoltare il passato per capire il presente. Strumenti utili per costruire percorsi narrativi a scuola. Laboratorio a cura di Silvia Vitucci ed Emilia Zazza. Laboratorio realizzato in collaborazione con i "Piccoli Maestri"

Domenica 7 Ottobre

11:00 - SALA INCONTRI - Crowdfunding, finanziare progetti culturali. A cura di Teresa Masciopinto e Gabriele Del Grande. Laboratorio realizzato in collaborazione con Banca Etica
Il workshop illustrerà le basi teoriche del crowdfunding e, anche attraverso l’analisi di casi di successo, fornirà gli strumenti operativi di base per pianificare e gestire una campagna. 
Una parte della sessione di lavoro sarà dedicata ad analizzare e approfondire idee e progetti presentati dalle persone partecipanti.
Il workshop è rivolto a persone e organizzazioni operanti nel settore culturale che intendano sperimentarsi con la ricerca di forme alternative di finanziamento. Il laboratorio è gratuito ma è necessaria la registrazione qui 
Teresa Masciopinto laureata in Giurisprudenza e specializzata in diritto minorile, dal 2015 è responsabile della Funzione che si occupa di promuovere e coordinare la partecipazione attiva dei soci di Banca Etica, anche attraverso strumenti innovativi e digitali.
Gabriele Del Grande è stato l’ideatore e co-regista del film Io sto con la sposa”, finanziato con una campagna di crowdfunding e premiato a Venezia nel 2014. Tre anni dopo, grazie a un altro crowdfunding Del Grande ha finanziato un’inchiesta internazionale sull’Isis durata diciotto mesi e conclusa con la pubblicazione del libro “Dawla. La storia dello Stato islamico raccontata dai suoi disertori”. 
11:00 - SPARWASSER - Il tao della scrittura, filosofie orientali applicate alla stesura di un romanzo. A cura di Viola Di Grado. Attività a pagamento

Il laboratorio dura sei ore dalle 11.00 alle 14.00 di sabato e nello stesso orario la domenica per informazioni e iscrizioni inquietefestival@gmail.com 

Il programma prevede.

PRIMO GIORNO :

* YUGEN : Dal teatro Noh a Carver, l’arte di nascondere la parte migliore del racconto. Ovvero come modulare il detto e il non detto e imparare a “non dire ma mostrare” (“show don’t tell”).

* MA : La gestione del pieno e del vuoto, della luce e dell’ombra nell’architettura del romanzo per evitare la piattezza o l’eccesso.

* MAKOTO : L’autenticità della voce narrativa dallo shintoismo a Paul Auster. Ovvero come raccontare se stessi parlando di tutt’altro (un vero samurai vive la verità senza doverla esprimere, un vero scrittore la esprime senza doverla vivere).

SECONDO GIORNO :

* MONO NO AWARE : Lo “stupore delle cose” e la costruzione del pathos narrativo da Murasaki Shikibu, prima scrittrice del mondo, a Virginia Woolf.

* WABI SABI : semplicità, fluidità e imperfezione consapevole nell’azione e nei dialoghi. Ovvero come simulare la vita senza annoiare a morte.

* WANG YAN : “dimenticare il linguaggio”, sperimentazione linguistica e sabotaggio delle frasi fatte. Ovvero trovare il proprio sguardo narrativo unico al mondo lontano dalle “trappole per pesci” dello sguardo degli altri.

15.00 - SPARWASSER - Elementi di traduzione transfemminista queer. A cura di Laura Fontanella. Attività a pagamento.

Mostre

Scrittrici InQuiete

Chiara Pasqualini

Installazione fotografica di Chiara Pasqualini che ha ritratto le scrittrici e il pubblico di inQuiete 2017

Isola Pedonale del Pigneto

Lei, l’astore

Maria Giulia Colace

Mostra di illustrazioni di Maria Giulia Colace a partire dal libro “Io e Mabel – ovvero dell’arte della falconeria” di Helen Macdonald

Tuba Bazar

Fammi Capire

Associazioni SCOSSE e Ottimomassimo

Mostra bibliografica e di illustrazioni dedicata alla rappresentazione dei corpi e della sessualità nei libri illustrati 0-18 anni

Biblioteca Mameli

Eventi

Domenica 7 Ottobre

Diventa la tua scrittrice preferita

Riccio Capriccio (sponsor della sezione esordienti), Nobody Kills Unicorns e Arisefromeyes

Corner di foto, ritratti, acconciature e parrucche per diventare la tua scrittrice preferita

Isola Pedonale Pigneto

Giovedì 4 – Domenica 7 Ottobre

Playlist poetiche e musicali a cura di Giulia Anania

Durante tutta la durata del festival si spargeranno suoni e poesie su tutta l’Isola Pedonale del Pigneto

Venerdì 5 Ottobre

Chiara Rapaccini a Bosco officine del tartufo

 

Dalle 18.00 Chiara Rapaccini sarà con i suoi Amori Sfigati Bosco Officne del tartufo. Le celebri vignette sugli equivoci d’amore saranno protagoniste di una performance di RAP, che disegnerà in diretta prendendo spunto dall’esperienza delle e dei partecipanti.
A seguire Rap tasting Menù solo su prenotazione
Per maggiori info 3931024422 🌳🌿👩‍🎨

 

Dove?

I luoghi del festival

InQuiete si svolge all’interno dell’isola pedonale del quartiere Pigneto a Roma.

PALCO PESARO

Via Pesaro

PALCO BIBLIOTECA

Cortile della Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22

SPAZIO BAMBINI E BAMBINE

Giardino della Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22

FIVIZZANO27

Via Fivizzano 27

SALA INCONTRI BIBLIOTECA

Biblioteca Goffredo Mameli, via del Pigneto 22

SPARWASSER

via del Pigneto 215

LIBRERIA TUBA

Via del Pigneto 39/A

Promotrici

Main Partner

Media Partner

Sponsor

in rete con

sponsor di quartiere